Soluzioni
NEXTEGY Penetration Test

Penetration Test

In un periodo storico come quello attuale, in cui il valore delle informazioni e l’importanza dei sistemi informatici sta assumendo un peso sempre maggiore, la difesa ed il controllo del proprio perimetro aziendale diventa fondamentale.
Una delle principali armi a disposizione di un reparto IT è la fase di Penetration Testing.
L’attività di Penetration Test si pone l’obiettivo di simulare, in tutto e per tutto, le classiche tecniche di Hacking dei sistemi, tentando fisicamente di violare la rete aziendale ed evidenziando le falle presenti nelle configurazioni e/o nei sistemi.
Nextegy, grazie ai software più evoluti ed all’altissima professionalità e competenza del proprio personale operativo è in grado di fornire un servizio di altissimo livello e di produrre la reportistica più dettagliata, grazie alla quale il reparto IT aziendale potrà prendere le opportune misure e prevenire futuri probabili attacchi.

Come si svolge un penetration test?

Due sono le principali modalità di test di una infrastruttura:
la prima, comunemente chiamata anche Black Box, prevede che il penetration tester sia a conoscenza delle sole informazioni essenziali a poter avviare l’attività, successivamente il tentativo di violazione viene effettuato tramite un mix di processi manuali ed automatici volti a ricostruire la situazione ed i componenti dell’infrastruttura, per poi testarne le vulnerabilità.

La seconda, chiamata White Box , prevede una disponibilità più ampia dei dati inerenti l’intera infrastruttura da testare, dagli IP Pubblici alle classi IP private fino anche agli schemi logici della rete locale aziendale.

Scroll to top